SearchEsegui ricerca

IFPI Digital Music Report 2014

Presentato a Napoli il report annuale redatto da IFPI; i servizi streaming guidano la crescita digitale al +4,3%

 

In occasione del Digital Music Forum avuto luogo a Napoli Venerdì 9 Maggio, il Presidente di SCF Enzo Mazza ha presentato il Digital Music Report 2014 redatto da IFPI, il focus annuale sul mercato digitale dell'industria musicale.

Ciò che emerge da questa ricerca è come la veloce e capillare diffusione dei servizi di streaming abbia trainato lo sviluppo dei maggiori mercati internazionali (Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi e Gran Bretagna) con una crescita del +4,3%; con un ricavo a livello globale derivante dallo streaming pari al 51,3%.

Nonostante questi trend positivi, il mercato globale della musica digitale registra però un calo dei ricavi pari al 3,9%, a causa della staticità dei consumi ed un ritardo nello sviluppo del mercato digitale Giapponese, che continua a mantenere solide le proprie abitudini di consumo tramite supporto fisico.

In Italia il segmento del download, che rappresenta il 62 % del digitale, mantiene ancora una buona performance realizzando un + 6 % tra singoli e album, mentre rallentano per la prima volta i ricavi dal video streaming, scesi del 2 % nel 2013. Per lo streaming audio, guidato da servizi come Spotify, Cubomusica e Deezer invece, si tratta di un vero e proprio boom con un fatturato di oltre 7 milioni di euro contro i 2,5 milioni del 2012. Complessivamente lo streaming rappresenta il 18 % del segmento digitale rispetto all’8 % del 2012. 

I servizi di digital download restano molto forti, rappresentando i due terzi del ricavo digitale totale: +67%.

 

Scarica la versione integrale dell' IFPI Digital Music Report 2014