SearchEsegui ricerca

Convenzione CEI - SCF

Grazie alla convenzione, tutte le parrocchie e gli enti ecclesiastici che fanno parte della Conferenza Episcopale Italiana (CEI) possono ottenere la licenza SCF a condizioni agevolate e diffondere musica registrata di qualità nel rispetto del diritto d’autore. 

I diritti connessi - disciplinati dagli artt. 72-73bis della Legge sul diritto d’Autore n. 633/1941 - sono riconosciuti al “produttore di fonogrammi nonché agli artisti interpreti e agli artisti esecutori che abbiano compiuto l'interpretazione o l'esecuzione fissata o riprodotta nei fonogrammi” (art. 73, co. 1). Per fonogramma si intende la fissazione di una esecuzione musicale pubblicata su qualunque supporto che ne permetta la riproduzione (cd, dvd, radio, audiocassette, tablet, supporti di file mp3).

Il diritto connesso non si sostituisce ma si affianca a quanto dovuto a SIAE a beneficio degli autori delle composizioni musicali, e non è dovuto solo quando vi è esecuzione di musica dal vivo.

In Italia, i diritti connessi sono riscossi da SCF S.r.l. per conto dei produttori di fonogrammi ad essa iscritti. La riscossione dei diritti distingue l’ipotesi di utilizzo della musica registrata nell’ambito di:

  • attività gratuite (diffusione musica d’ambiente, eventi, feste parrocchiali, ecc.)
  • attività a scopo di lucro (spettacoli con ingresso a pagamento): in questo caso la parrocchia deve contattare preventivamente SCF per munirsi di licenza specifica.

Vantaggi della Convenzione

La Convenzione consente alle parrocchie che utilizzano apparecchi radio e/o televisivi, cd, dvd, audiocassette, mp3 (o qualunque altro mezzo tecnologico che trasmetta musica realizzata da uno dei produttori aderenti a SCF), di pagare i diritti connessi aderendo a una delle proposte di Abbonamento:

  • Annuale:  € 108 (IVA inclusa), consente di utilizzare musica registrata per tutto il 2017
  • Triennale: € 162, per l’utilizzo fino al 31 dicembre 2019.

Repertorio musicale

SCF rappresenta più di 400 imprese dell’industria musicale tra major e indipendenti: oltre 20 milioni di brani, dai grandi classici, alle ultimissime hit nazionali e internazionali.

L’abbonamento copre tutte le forme di utilizzo del repertorio musicale di SCF (anche la duplicazione di file musicali) nell’ambito delle attività della parrocchia, compreso il bar di pertinenza dell’oratorio, con la sola esclusione delle attività caratterizzate da scopo di lucro (che richiedono una licenza ad hoc).

Modalità di pagamento

Tutte le parrocchie riceveranno oltre al bollettino annuale anche quello triennale che, a fronte del pagamento anticipato, offre un notevole sconto e semplifica i pagamenti. In caso non riceviate il bollettino e per ogni ulteriore informazione: