4 dicembre 2023

AI Act europeo: appello dal mondo della cultura

Trentaquattro associazioni di imprese, autori e artisti del mondo culturale chiedono al Governo che l’Italia cambi posizione sul regolamento sull’Intelligenza artificiale europeo.

Il contesto

"L’Italia sostenga le previsioni sugli obblighi di trasparenza sulle fonti di contenuti con cui sono addestrati gli algoritmi dell’intelligenza artificiale. È necessario un quadro di regole chiare ed efficaci che l’autoregolamentazione non può garantire.

Chiediamo con forza al Governo italiano di sostenere una regolamentazione equilibrata che, garantendo la trasparenza delle fonti, favorisca lo sviluppo delle tecnologie di intelligenza artificiale, tutelando e promuovendo al contempo la creatività umana originale e tutti i contenuti culturali del nostro Paese”.

È l’appello (leggi il testo completo >) che trentaquattro industrie culturali e creative e associazioni hanno inviato al Governo in vista del Trilogo del 6 dicembre, che avrà all’ordine del giorno il delicato negoziato per approvare l’Artificial Intelligence (AI) Act, il regolamento europeo che intende stabilire un quadro giuridico per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale, compresa quella generativa. Analoghi appelli sono stati firmati da associazioni francesi e tedesche.

Obiettivo: che i tre paesi europei che si sono opposti finora a una legislazione più stringente, cambino la loro posizione sul regolamento europeo.

Hanno firmato l'appello

  • 100autori – Associazione dell’Autorialità Cinetelevisiva
  • ACMF – Associazione Compositori Musica per Film
  • AFI – Associazione Fonografici Italiani
  • A.G.I.C.I. – Associazione Generale Industrie Cine-audiovisive Indipenden
  • AIDAC – Associazione Nazionale Dialoghisti e Adattatori Cinetelevisivi
  • AIE – Associazione Italiana Editori ANAC
  • Associazione Nazionale Autori Cinematografici ANART
  • Associazione Nazionale Autori Radiotelevisi e Teatrali ANEM
  • Associazione Nazionale Editori Musicali Indipendenti ANES
  • Associazione Nazionale Editoria di Settore ANICA
  • Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Digitali APA
  • Associazione Produttori Audiovisivi ASSOMUSICA
  • Associazione di Organizzatori e Produttori Italiani di Spettacoli Musicali dal vivo
  • CENDIC – Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea
  • CONFINDUSTRIA CULTURA ITALIA CONFINDUSTRIA RADIO TELEVISIONI – Associazione dei media televisivi e radiofonici italiani
  • Doc/it – Associazioni Documentaristi Italiani
  • EMUSA – Editori Musicali Associ
  • FEDERAZIONE AUT - Autori
  • FEM – Federazione Editori Musicali
  • FIEG – Federazione Italiana Editori Giornali
  • FIMI – Federazione Industria Musicale Italiana
  • ICWA – Associazione Italiana di Scrittrici e Scrittori per giovani lettori
  • Nuovo IMAIE – Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori
  • PMI – Produttori Musicali Indipenden
  • RAAI – Registro Attrici Attori Italiani
  • SCF
  • SIAE - Società Italiana degli Autori ed Editori
  • SNS – Sindacato Nazionale Scrittori
  • STRADE - TRADUTTORI EDITORIALI
  • U.N.A. – Unione Nazionale Autori
  • UNCLA – Unione Nazionale Compositori, Librettisti, Autori di Musica
  • UNIVIDEO – Unione Italiana Editoria Audiovisiva su media digitali e online
  • Writers Guild Italia – Sindacato degli sceneggiatori italiani
Image

Chiediamo con forza al Governo italiano di sostenere una regolamentazione equilibrata che, garantendo la trasparenza delle fonti, favorisca lo sviluppo delle tecnologie di intelligenza artificiale, tutelando e promuovendo al contempo la creatività umana originale e tutti i contenuti culturali del nostro Paese.

SCF S.r.l. - Via Leone XIII, 14 - 20145 Milano | Contatti
C.F. - P.IVA 12925820156 - Codice Fatturazione Elettronica: MJEGRSK
Fax +39 02 46547500 - Numero verde: 800767875