linkedin Ita  |  Eng

MENU

Impresa comune nel settore dei diritti connessi: Nuovo Imaie e SCF annunciano l’abbandono del progetto

28 marzo 2022

I due principali organismi italiani di gestione collettiva (OGC) degli artisti e dei produttori discografici, Nuovo Imaie e SCF hanno annunciato di non voler procedere con il progetto di joint venture nel settore dei diritti connessi musicali.

Image

Dall’avvio del progetto, sottoposto nel 2020 all’AGCM, l’autorità per la concorrenza e il mercato, le condizioni oggettive dei mercati e le loro prospettive sono considerevolmente mutate, con impatti significativi su entità e tempi dei ritorni attesi dagli investimenti.

Nel confronto con l’autorità sono emersi ulteriori elementi che avrebbero portato a una riconfigurazione degli obiettivi originari del progetto, ossia quelli di razionalizzazione complessiva del funzionamento del sistema, in linea con le principali esperienze europee.

Non ultimo, le simulazioni effettuate sulle prospettive economiche rivenienti da tale ipotetica riconfigurazione hanno messo fortemente in discussione la convenienza e la sostenibilità del progetto.

Pur considerando il progetto valido e in linea con quanto presente in tutti i maggiori mercati internazionali, i due Consigli di amministrazione delle OGC hanno deliberato di non procedere con l’iniziativa, comunicando tale decisione all’AGCM.