linkedin Ita  |  Eng

MENU

Intervista a Enzo Mazza sui diritti connessi

16 luglio 2015
Interviste

Pubblichiamo un abstract dell’intervista rilasciata dal presidente di SCF Enzo Mazza a Ernesto Assante di Repubblica.it

Image

Si chiamano “diritti connessi” e rappresentano nel nuovo mercato della musica circa il 10 per cento del fatturato di quella che un tempo chiamavamo industria discografica ma che oggi, sempre di più, deve i suoi introiti a cose diverse dai dischi.

E tra queste nuove fonti di guadagno ci sono appunto i “diritti connessi”, connessi all’uso delle registrazioni di cui le case discografiche e i musicisti sono proprietari. Non la musica, i diritti che attengono agli autori, ai compositori e agli autori di testi, vengono tutelati dalla Siae, ma i diritti che discendono dall’uso delle registrazioni musicali, in situazioni molto diverse da quelle abituali dell’ascolto di musica.

Un esempio: se si è proprietari di una palestra e si usa la musica per i corsi, bisogna pagare i diritti connessi. Ancora, se si è un negozio e si usa musica di sottofondo, bisogna pagare i diritti connessi. Ma anche se si è un museo e si organizza una mostra che ha per tema la musica, e la musica quindi viene fatta ascoltare tramite dischi o file per illustrarne la forma o la storia, bisogna pagare i diritti connessi.

A gestire questi diritti è la SCF, di cui è presidente Enzo Mazza.

Presidente, proviamo a spiegare a tutti cos’è SCF?

“É una società di servizi che autorizza l’uso della musica per l’intrattenimento, ti da accesso a basso costo a un catalogo immenso che non potresti ottenere, o che otterresti con estrema fatica se trattassi con ogni singola casa discografica, dovresti andare da ognuno e chiedere i diritti sull’utilizzo della musica. Invece con SCF una volta pagato il forfait fai quello che vuoi, puoi fare una serata in discoteca, o una mostra”.

Che differenza c’è con la SIAE?

Con la SIAE paghi gli autori, anche se fai degli spettacoli dal vivo, se suoni o canti. Con SCF paghi se usi musica registrata. Nel nostro caso ripartiamo i compensi al 50 per cento, paghiamo sia gli interpreti esecutori che i produttori”.

Che diritti acquisti, quindi, quando compri un cd o un file?

“Hai una licenza per utilizzare, ascoltare, riprodurre privatamente la musica su tutti i tuoi device, non puoi trasmetterlo in pubblico, al di fuori della cerchia familiare come è convenzionalmente e giuridicamente stabilito. Finché sei in famiglia non ti chiedo i soldi, ma se fai una festa paghi per l’utilizzazione della musica registrata. Esistono licenze apposite, ma è ovvio che la maggior parte del nostro lavoro è con supermercati, palestre, manifestazioni pubbliche in piazza”.

E per le realtà non commerciali, come scuole, musei, feste dei bambini? Non sarebbe giusto avere licenze gratuite per differenziare da quelle commerciali? 

“In realtà noi già differenziamo, abbiamo licenze di tutti i tipi, alcune estremamente economiche, quasi simboliche, per realtà diverse da quelle commerciali. Ma dobbiamo ribadire che il diritto connesso esiste e un compenso agli aventi diritto va dato”.

Ma sarebbe anche importante che i consumatori, la gente, chi ha già acquistato un cd o un download, non percepisse questa come un’ulteriore “tassa”, soprattutto per gli usi senza alcuno scopo di lucro...

Non è una tassa, è un giusto compenso e da parte nostra c’è tutta la necessaria flessibilità per fare in modo che ogni utilizzo sia valutato nella maniera giusta.

Anzi, faremo in modo che sia sempre più così”.

Fonte: Repubblica.it (Blog Media - Trek)

Leggi anche
L'intervista al Presidente Enzo Mazza
01/07/2013
Intervista al Presidente SCF
Il Presidente di SCF, Enzo Mazza, in un'intervista a Radio Speaker, risponde ad alcune domande relative alla raccolta e alla distribuzione dei diritti connessi dei produttori discografici.
Tutte le notizie
Maggio 2023
Firmato nuovo accordo con ANIF - Associazione Nazionale Impianti Sport & Fitness
Firmato nuovo accordo con ANIF - Associazione Nazionale Impianti Sport & Fitness
25.05.23
L’organizzazione che promuove i valori associativi tra i centri sportivi italiani ANIF ha sottoscritto per la prima volta una convenzione con SCF per stabilire il compenso per la diffusione in pubblico di fonogrammi.
Convenzione 2023 CEI - SCF: adesione Enti Ecclesiastici
Convenzione 2023 CEI - SCF: adesione Enti Ecclesiastici
16.05.23
Qualora non aveste ancora assolto al pagamento del compenso dovuto per l’utilizzo di musica registrata durante le attività organizzate dalla vostra Parrocchia o dai soggetti di natura ecclesiale collegati (p.
Marzo 2023
Istat: cresce il consumo culturale e di intrattenimento nel 2022
Istat: cresce il consumo culturale e di intrattenimento nel 2022
28.03.23
Secondo l’Istat, nel 2022 è aumentata la fruizione di almeno uno spettacolo o forma di intrattenimento (teatro, concerti, cinema, discoteca, spettacoli sportivi, ecc.
Global Music Report: mercato discografico mondiale +9%
Global Music Report: mercato discografico mondiale +9%
21.03.23
Il mercato discografico globale, secondo il Global Music Report di IFPI, cresce per l’ottavo anno consecutivo nel 2022 (+9%, con i ricavi totali pari a US $26.
Febbraio 2023
Prorogata la scadenza della Campagna associativa SCF
Prorogata la scadenza della Campagna associativa SCF
SCF ha posticipato il termine della campagna 2023 per i compensi Musica d’ambiente dovuti da Esercizi commerciali, Alimentari.
Festival di Sanremo 2023:  la tutela del repertorio è targata SCF
Festival di Sanremo 2023: la tutela del repertorio è targata SCF
07.02.23
Torna l'iconico appuntamento con la musica italiana: al via oggi la settantatreesima edizione del Festival di Sanremo ...
Gennaio 2023
SCF al fianco di AGCOM nella lotta contro la pirateria musicale
SCF al fianco di AGCOM nella lotta contro la pirateria musicale
13.01.23
Le misure contro radio e web radio senza licenza, grazie all'ausilio tecnico della Federazione contro la Pirateria Musicale e Multimediale (FPM) e Digital Content Protection (DcP).
Dicembre 2022
Engaging with Music 2022
Engaging with Music 2022
01.12.22
IFPI ha pubblicato il report annuale che analizza le modalità di consumo musicale attraverso 44.
Novembre 2022
SCF a MMW 2022: Il palinsesto è disponibile on-demand
SCF a MMW 2022: Il palinsesto è disponibile on-demand
29.11.22
Nell’ambito della sesta edizione di Milano Music Week, SCF ha promosso tre incontri sull’universo ...
Appuntamenti SCF a Milano Music Week 2022
Appuntamenti SCF a Milano Music Week 2022
16.11.22
Nell’ambito della sesta edizione di Milano Music Week, SCF propone tre incontri di approfondimento sull’universo dei diritti connessi il 22 e il 23 novembre.
Masterclass a Napoli: La gestione dei diritti connessi
Masterclass a Napoli: La gestione dei diritti connessi
03.11.22
SCF è lieta di invitarti alla masterclass sui Diritti Connessi che si terrà in occasione del Summit internazionale delle società di diritti musicali a Napoli (9 Novembre, ore 9.
Ottobre 2022
Diritti musicali & Tv: siglato l’accordo RTI - SCF
Diritti musicali & Tv: siglato l’accordo RTI - SCF
10.10.22
RTI-Mediaset e SCF hanno sottoscritto un nuovo accordo di ampia portata che disciplina i compensi dovuti dall’emittenza ...
Io sono cultura 2022: il settore musicale
Io sono cultura 2022: il settore musicale
01.10.22
Nel settore dello spettacolo, l’attività che ha sofferto di più durante i due anni di restrizioni ...
Settembre 2022
Rai e diritti, anche da SCF azioni legali per recuperare compensi
Rai e diritti, anche da SCF azioni legali per recuperare compensi
12.09.22
Parla il direttore generale Fiorito: "In gioco cifre capaci di incidere sull’intero settore".
Mercato musicale italiano: I semestre 2022
Mercato musicale italiano: I semestre 2022
02.09.22
Nel primo semestre la musica in Italia cresce del 18,33% e supera i 153 milioni di euro di fatturato (dati Deloitte per FIMI).
SCF rinnova il supporto a Credits Due
SCF rinnova il supporto a Credits Due
02.09.22
SCF sostiene la campagna internazionale Credits Due che ha l’obiettivo di aggiornare i processi di rendicontazione dei diritti, migliorandone l’efficacia.
Luglio 2022
Siglato l'accordo tra SCF e Friends&Partners per l'utilizzo del repertorio SCF riprodotto nei concerti
Siglato l'accordo tra SCF e Friends&Partners per l'utilizzo del repertorio SCF riprodotto nei concerti
29.07.22
L’accordo agevola l’utilizzo legale di musica tutelata e di qualità sia come basi playback nel corso ...
Giugno 2022
Stabilimenti balneari: l'evasione dei diritti musicali supera il 90%
Stabilimenti balneari: l'evasione dei diritti musicali supera il 90%
01.06.22
Una proposta per il rilascio delle concessioni parimenti alle licenze per l'uso della musica
Medimex: SCF interviene sul tema dei diritti connessi
Medimex: SCF interviene sul tema dei diritti connessi
01.06.22
Il 13 luglio SCF è protagonista di un panel targato Medimex, a Bari, sull’evoluzione dei diritti connessi alla luce dell’attuazione della nuova direttiva europea sul Copyright.
Maggio 2022
Playlist dei marchi moda su Spotify
Playlist dei marchi moda su Spotify
18.05.22
Elle ha pubblicato un articolo in cui Anna Carla Zucca spiega perché sempre più brand stanno lanciando playlist su Spotify.