MENU

Ita  |   Eng

Music Consumer Insight Report 2018

Studi e ricerche

IFPI ha pubblicato il Report sul consumo di musica nei principali 20 mercati musicali del mondo (età utenti compresa tra 16 e 64 anni).

Music Consumer Insight Report 2018

La musica registrata, fruita attraverso formati e tecnologie differenti, è sempre più accessibile (il 75% dei consumatori usa gli smartphone per ascoltare musica).

Secondo il Music Consumer Insight Report 2018, condotto da AudienceNet:

  • la musica è parte integrante della nostra vita: ogni utente consuma musica, in media, per 17,8 ore a settimana (l’automobile è il luogo di maggior fruizione)
  • l’86% degli utenti ascolta musica tramite servizi di streaming on-demand; i giovani sono i consumatori più coinvolti e il 57% degli utenti di età compresa tra 16 e 24 anni utilizza servizi di streaming audio a pagamento
  • i mercati musicali a alto tasso di crescita si caratterizzano per l’elevato utilizzo di licenze: sia in Cina che in India, ad esempio, il 96% dei consumatori ascolta musica tramite servizi legalmente licenziati dagli aventi diritto
  • quasi la metà (47%) del tempo passato ad ascoltare musica on-demand viene trascorso su YouTube
  • il repertorio locale continua a dominare le classifiche nazionali, anche se alcuni generi specifici, come il K-Pop coreano e la Musica popolare brasiliana coinvolgono un pubblico internazionale sempre più ampio.

Permane la criticità della violazione del copyright: più di un terzo dei consumatori (38%) ottiene musica attraverso metodi illegali, di cui lo stream ripping è il più utilizzato (32% degli utenti).

Il mercato italiano

Pop (60,3%), rock (59,3%) e musica cantautoriale (49,8%) sono i generi più ascoltati in Italia. In forte espansione nei giovanissimi (16/24 anni) l’hip-hop e il rap/trap. Il 90% degli italiani ascolta musica via radio (circa il 25% del tempo speso ad ascoltare musica).

  • Il 59% degli utenti attivi online usa servizi di video streaming musicali (il 49% su YouTube, il restante 10% su altri siti di video streaming)
  • il 17% utilizza un servizio di audio streaming a pagamento e il 24% utilizza un servizio audio streaming gratuito
  • il 94% dei giovani consumatori (16-24 anni) ascolta musica attraverso uno smartphone e il 52% di loro utilizza un servizio streaming a pagamento.

La ricerca è stata condotta tra Aprile e Maggio 2018 utilizzando un campione demografico rappresentativo della popolazione online di: Argentina, Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Russia, Sud Africa, Corea del Sud, Spagna, Svezia, Regno Unito e Stati Uniti. Questi 20 paesi rappresentano più del 90% dei ricavi 2017 del mercato musicale globale.

Il consumo di musica

Consumo musica 2018

Fonte: FIMI

Leggi anche
Ricerca sulla diffusione della musica in store in Italia
Ricerca sulla diffusione della musica in store in Italia La prima ricerca italiana sulla diffusione di contenuti musicali negli spazi pubblici delle attività commerciali è stata presentata alla Milano Music Week 2017.